Siamo alla fine dell’anno. E sognare è doveroso. E’ così che due sconosciuti s’incontrano in una notte di tempesta, di stelle cadenti. E lo stesso desiderio, la stessa buona stella, li mette in viaggio. Un viaggio lungo, faticoso, in cui la meta sembra sempre irraggiungibile, ma che, una volta toccata, cambierà le loro vite. Anna Masucci racconta con poche parole e molti silenzi una storia d’amore, un percorso d’adozione, un cammino mano nella mano, giocando con le immagini di Donata Curtotti, che da un materiale povero come il fil di ferro estrae sorprendenti personaggi, mondi, avventure. Un albo fotografico dai toni tenui e appassionati, per grandi bambini che non hanno ancora rinunciato a sognare, guardando le stelle sopra di loro.

Perché Leo e Lia siamo tutti noi.

 

Anna Masucci, Donata Curtotti
Verbavolant, 2018
24 pagg.
15 Euro