Che cosa rimarrà di noi nella memoria di chi ci ha voluto bene? Come verrà raccontata la nostra vita ai nipoti che verranno?

Andrea Camilleri sta scrivendo, quando la giovanissima pronipote Matilda si intrufola a giocare sotto il tavolo. Da qui l’idea di scriverle una lettera, perché sia lui stesso a raccontare a lei la vita che lui ha vissuto: le radici, l’amore, gli amici, la politica, la letteratura. Lettera a Matilda è anche il coraggio di raccontare gli errori e le disillusioni, con la commozione di un bisnonno che può solo immaginare il futuro e consegnare alla nipote la lanterna preziosa del dubbio. Una lettera del grande autore noto per la serie di Montalbano alla pronipote per raccontarle chi è lui e per tenderle una mano ideale attraverso il tempo. Un libro che è una poesia e che tocca le corde più intime di un autore che qui è – soprattutto – un bisnonno che ha attraversato più di un’epoca.

 

 

Andrea Camilleri
Bompiani, 2018
Pagine 112
11,90 euro

Lo trovi qui