A volte per superare le proprie paure è sufficiente guardare al di là del muro

I pregiudizi, le parole non dette, le bugie, possono essere più alte di un muro. Un muro che cresce, giorno dopo giorno e crea una barriera che non permette di vedere al di là di esso. In tanti hanno provato a oltrepassarlo, ma nessuno è mai tornato per raccontarlo. A Márquez, invece, non è mai interessato scoprire cosa c’è oltre il Muro: lui ha un cavallo, un fucile e tutta la libertà che può desiderare. Ma la mattina in cui conosce Teresa le cose cambiano, perché lei ha grandi occhi neri a cui è difficile resistere e idee chiare. E Teresa vuole andare Di Là e salvare sua sorella, che è partita mesi prima sul Tren de la muerte e non ha più fatto sapere nulla di sé. Comincia così un viaggio che porterà Teresa, Márquez e i loro improbabili compagni a scoprire il valore dell’amicizia e della libertà. Francesco D’Adamo, noto per il romanzo bestseller Storia di Iqbal, ci regala una storia estremamente attuale, una metafora sul mondo di oggi e sulla paura dell’altro: perché quando la paura cresce può diventare una barriera invalicabile.

Francesco D’Adamo
DEA, 2018
160 pagg.
13,90 Euro

Lo trovi qui